Blog: http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

COME UCCIDERE IN MODO EQUO LA CLASSE OPERAIA (di Stefano Olivieri)

 


Monti il commissario. Da Bruxelles comminò una multa miliardaria al più ricco del mondo, Bill Gates della Microsoft, costringendolo ad abbandonare la posizione dominante. In Italia, paese da 130 miliardi di evasione l’anno, molto più pragmaticamente non vara un vera patrimoniale sui ricchi semplicemente perché ci vuole troppo tempo, i ricchi sono furbi e si nascondono, occorre stanarli.

Nel frattempo si scorticano salari e pensioni, prime case e consumi. ICI e IVA spalmate sulla collettività a fare cassa, contributivo per tutti e passa la paura. Ti credo che poi la Fornero piange. Dietro l’angolo ci sarà pure la catastrofe come dice Passera, ma intanto è già default bello e buono nelle famiglie italiane che vivono di stipendio e pensione. Io ho un quarto di seconda casa perché mia madre è morta lo scorso anno lasciando in eredità l’appartamento ai quattro figli, già tempo al pensiero che è diventata un lusso. La dovremo vendere subito, magari a un ricco che ne ha già una decina di seconde case, a lui il ritocco dell’ICI non gli farà un baffo perché lo ricaricherà sugli acquirenti. Bell’ascensore sociale hai inventato presidente, Berlusconi l’aveva abolito per trombarsi le ragazzine e farsi gli affari suoi, tu fai il bene dell’Italia però schianti lo stesso la povera gente. I ricchi resteranno ricchi e i poveri beh, cazzi loro. Perfino la Chiesa ti chiede di fare di più. Perchè non li accontenti e fai pagare l'ICI pure a loro? Staranno pure in uno stato sovrano come il Vaticano, 'sti preti, ma le case generalizie ce le hanno ovunque, a Roma e in tutta Italia, nei posti migliori. Se si devono fare sacrifici li facciano tutti, con toga o senza toga, capito signor premier?

Stai alleggerendo la nave con il mare grosso e hai calato le scialuppe piene di operai, dipendenti e pensionati. Annegheranno tutti ma la nave, alleggerita, arriverà in porto con il solito carico di furbetti e ricconi evasori. Te lo ricordo ancora una volta, centotrenta miliardi l’anno di evasione.

Un decreto con 13 miliardi di tagli e 17 di tasse. Senza patrimoniale. Si tassano barche e aerei (conosciuti al fisco) e per il resto si vedrà. A babbo morto probabilmente, perché così caro Monti non si arriva da nessuna parte. la Lega si è già chiamata fuori, farà la Padania. Quasi quasi sarebbe da assecondarla se si pensa alla percentuale di evasione fiscale di certi sciur parun leghisti. Andate pure in Padania, e poi pagateci le tasse.

Gli italiani sono un grande popolo, lavoratore e per certi versi un po’ somaro. Ma non sfottiamoli troppo perché altrimenti diventano cafoni e maneschi. Quando si cala la scure occorre un crono programma vero, quello sì equo: prima paghino le saccocce pesanti e poi le tasche vuote. Non il contrario. Per fare questo non c’era bisogno di chiamare i professori, abbi più rispetto per l’intelligenza del popolo, professor Monti. Stavo quasi per dire Tremonti, pardon.

 

Stefano Olivieri

http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

Pubblicato il 5/12/2011 alle 7.52 nella rubrica Ambiente.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web