Blog: http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

CACCIAMOLO! TUTTI A PALAZZO CHIGI (di Stefano Olivieri)

Ci rovinerà tutti, ormai è chiaro. Berlusconi è totalmente disinteressato al bene ed è concentrato sui suoi interessi personali, dal denaro ai processi. Il de3naro lo sta perdendo anche lui ( un po’ di giustizia divina c’è) perché tutte le aziende, da Mediaset a Mediolanum a Mondadori, stanno letteralmente crollando in borsa, e questo è forse il motivo che lo ha spinto stamane a lanciare ufficialmente Alfano come prossimo presidente del consiglio. Berlusconi, il re Mida della politica e dell’economia italiana, ormai porta sfiga anche a se stesso, tanto si è impestato di conflitti di interesse. Ma il guaio è che sta trascinando con se tutto il paese. Fermiamolo, a ogni costo, perchè continuerà a pensare a se stesso fino all'ultimo. Non mi stupirei di trovarlo dietro agli acquirenti degli immobili di stato che Tremonti si appresta a vendere a prezzo fallimentare. Ribelliamoci, santo Dio!
 
Se la politica non riesce, che intervenga a questo punto il paese reale, quello dei lavoratori e delle loro famiglie a cui questo premier non ha mai posto attenzione, dal 1994 ad oggi. Scendiamo in piazza tutti, diventiamo un fiume in piena e stringiamo d’assedio il palazzo del governo finchè questo tumore della democrazia non verrà strappato dal cuore delle istituzioni italiane. Diffondete questo messaggio, passiamo parola dal telefono a face book, contattando tutti i partiti, i movimenti, i popoli viola, i girotondi, i sindacati e le associazioni. A partire da stasera cominciamo a confluire davanti a palazzo Chigi e marchiamo la nostra presenza. Una presenza silenziosa che crescerà in modo allarmante, per dare l’eutanasia politica a quest’uomo che non vuole convincersi da solo. Ebbene, convinciamolo noi, non è più tempo di discorsi e di garbo istituzionale. Lui poi, con il popolo, garbato non lo è stato mai.
 
L’Italia si è svegliata finalmente.
 
Silvio Berlusconi, vattene spontaneamente o il popolo ti verrà a prendere. E fai delle robuste valigie, per una vacanza lunga, molto lunga. I mezzi non ti mancano, non morirai di fame e noi sorveglieremo tutti i 2700 chilometri di costa per non farti rientrare nel paese che non hai mai amato.
 
POPOLO ITALIANO, È GIUNTA L’ORA. Non aspetteremo la nostra fine a braccia incrociate.
 
Stefano Olivieri
http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

Pubblicato il 9/11/2011 alle 17.2 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web