Blog: http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

BENZINA A 1,7 EURO, IL GOVERNO TOLGA LE ACCISE! (di Stefano Olivieri)

Non distraiamoci troppo. Mentre sua maestà Silvio, smentendo clamorosamente il segretario del suo partito, che aveva appena affermato che il premier sarebbe andato dai giudici, si defila (andrà negli Usa alla riunione Onu) per l’ennesima volta, mentre l’Italia intera ascolta un dialogo intercettato fra il consigliori Lavitola e il presidente del consiglio italiano che sembra il trailer di un film di malaffare, mentre infine diventa interminabile il numero delle ragazze e ragazzine di buona famiglia che hanno partecipato alle seratine eleganti e goliardiche di sua signoria, magari vestite da suore o da poliziotte e scarrozzate da monsignor Tarantini in persona, mentre passa davanti ai nostri occhi questo splatter movie l’iva aumenta di un punto, trascinandosi dietro tutti i prezzi al consumo.
 
Non che i commercianti, previdenti quanto possono esserlo soltanto loro, non avessero già provveduto a ritoccarli, quei prezzi. 10 centesimi di là, mezzo euro di qua, in questi giorni nei supermercati le etichettatrici andavano come mitragliatrici in mano agli addetti. E se qualcuno chiedeva perché, la risposta era sempre la stessa: aumenta il trasporto con la benzina, aumenta la merce al dettaglio.
 
E già, perché la vera pena per i consumatori finali è proprio la benzina, che con la prossima settimana toccherà 1,7 euro al litro nella maggioranza delle pompe. Con 3400 lire ricordo che facevo il pieno della cinquecento fiat per andare in campeggio in calabria, tanti anni fa. Adesso ci compri un litro, dicasi uno, del prezioso carburante. Sul quale però i nostri amati governanti ( ‘acciloro!) hanno caricato le accise, buona ultima quella per finanziare la cultura, cenerentola fra le finanziate italiane. Perché in Italia, più che cultura, si fa intrattenimento, in tv come al governo. Però mentre in tv puoi cambiare canale, al governo per cambiare conduttore servirà l’armageddon. Magari venisse, quest'angelo sterminatore, perchè qui ormai è tutto un Sodoma e Gomorra.
 
Stefano Olivieri
http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

Pubblicato il 16/9/2011 alle 20.25 nella rubrica Economia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web