Blog: http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

LA PURGA DI GIULIO ( di Stefano Olivieri)

Così io dovrei, secondo Tremonti, per finanziare una manovra che aumenterà le tasse per la fascia economica medio bassa a cui io appartengo, che bloccherà ancora il mio contratto di lavoro congelando le retribuzioni che servono per il calcolo della mia pensione e dunque causandomi un danno ben oltre il contingente, per fare tutto questo dovrei anche accettare di andare in pensione ( e con una pensione ancora più alleggerita dal ritocco al ribasso dei coefficienti di rivalutazione) addirittura due anni più tardi ? Mentre chi dovrebbe finanziare questa manovra, quelli che i soldi ce l’hanno sul serio e continuano a farli sulla crisi, continueranno impunemente ad arricchirsi? Mentre i capitali basati sulle rendite si crogioleranno al sole? Mentre furbi ed evasori continueranno a prosperare?
 
Ma dico, ministro dei miei stivali  Tremonti, SIAMO MATTI? E questa altra bella pensata di aumentare l’Iva ( sulla quale c’è già il massimo dell’evasione), a chi crede che faccia bene? Agli evasori o ai consumatori? L’Iva al consumo la paghiamo tutti, e si sa già che, perché possa esserci un concreto risparmio, l’iva non aumenterà soltanto per i suv o per le barche di lusso, ma sarà ben spalmata su tutta la spesa alimentare, sui beni di consumo di massa. SIAMO DAVVERO MATTI, ministro Tremonti?
 
Volete davvero lo scontro sociale, volete davvero le armi in piazza? Allora provate a farlo, anzi a questo punto, una volta tanto valga il detto “tanto peggio tanto meglio”, così il popolo si sveglia tutto sul serio. Provateci a farlo e sarete spazzati via un attimo dopo. Accomodatevi.  
 
Stefano Olivieri
http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

Pubblicato il 24/6/2011 alle 10.35 nella rubrica Economia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web