Blog: http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

Italiani all'estero ( di Stefano Olivieri)



Il buon nome dell'Italia all'estero non si regge mica soltanto su galantuomini come Di Girolamo. Il nostro migliore testimonial non può essere che lui, il presidente più grande degli ultimi centocinquanta secoli, il più bello, il più ricco, il più potente trituratore di trifola che la penisola abbia mai partorito.

E infatti all'estero davvero ce lo invidiano, e appena possono ne esaltano le imprese raccontandole perfino in tre dimensioni, attraverso i carri allegorici. E' accaduto in Spagna, e consiglio a tutti di fare una capatina su l'Unità online, che ha oggi pubblicato una rassegna davvero gustosa sull'evento.

Scherzi a parte, una doverosa considerazione : in altre occasioni, e naturalmente con altri presidenti del consiglio, una cosa del genere avrebbe scatenato un moto di sdegno nazionale nei confronti degli spagnoli ( o dei tedeschi, o degli inglesi, o dei francesi, perchè l'elenco di chi critica Berlusconi dall'estero è piuttosto lungo e continuamente aggiornato) . Invece ci ridiamo su, per non piangere sulla nostra miseria nazionale. Perchè siamo consapevoli che a lui, quel carro allegorico, è sicuramente piaciuto, e magari se lo farà recapitare nel luna park di villa Certosa, per collocarlo accanto al vulcano. Come dice la pubblicità : purchè se ne parli...

Stefano Olivieri
http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it/

Pubblicato il 17/3/2010 alle 12.18 nella rubrica Politica estera.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web