Blog: http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

Ma Veronica lo sa ? (di Stefano Olivieri)



Divorzio miliardario, quello fra Silvio Berlusconi e Miriam Bartolini, alias Veronica Lario. La ex moglie ha chiesto, stando alle indiscrezioni trapelate attraverso i giornali, circa 120mila euro al giorno, che fanno più o meno 3,5 milioni di euro al mese. Una cifra scandalosamente alta se paragonata all'Italia di oggi immiserita dalla crisi, ma più che adeguata se rapportata ai fantastiliardi posseduti dal paperon de paperoni della Brianza, nonchè nostro presidente del Consiglio.

Già, ma quanti sono davvero i beni posseduti da Berlusconi ? Perchè, pur non essendo per nulla esperto in materia, penso che gli avvocati matrimonialisti della signora Bartolini abbiano tutti i diritti di accedere alle informazioni, anche le più riservate, relative ai beni posseduti dall'ex marito. Perchè è sulla situazione patrimoniale del coniuge che va calcolato poi l'assegno di mantenimento.
 
L'occasione è piuttosto ghiotta, perchè da quando Berlusconi è entrato in politica in tanti hanno provato a capirci qualcosa, compresi i giudici che più volte gli hanno rivolto domande dirette sul suo patrimonio. Il premier però si è sempre avvalso della facoltà di non rispondere, lasciando nelle nebbie i suoi successi di imprenditore, in particolare la sua ascesa ripidissima come palazzinaro, con soldi venuti chissà da dove, chissà da chi.
 
Ora però Miriam Bartolini ha tutti i diritti di fargli le pulci, come si dice, e fino all'ultimo centesimo. Ad esempio pretendendo risposte certe su quel 20 % della proprietà di Mediaset ancora avvolto nella nebbia. E sarebbe davvero poco elegante per l'ex coniuge, che si è sempre dichiarato addolorato dalla scelta della moglie e ancora innamorato di lei, se Berlusconi non fosse in questo caso del tutto trasparente con la ex moglie, di più, con il sangue del suo stesso sangue, i tre figli avuti dalla Lario.

I giudici di Firenze hanno tranquillizzato il premier : nessuna accusa di mafia ( almeno per ora) su di lui. Mi chiedo però se un giudice che indaghi sulla mafia, interessato ad acquisire informazioni sul patrimonio di un cittadino a seguito delle dichiarazioni di un pentito, possa o meno acquisire gli atti di un processo per separazione, nel caso li giudichi pertinenti con la sua causa. E' possibile ? Probabilmente no, o forse si, chissà. le carte sono in movimento.

Stefano Olivieri
 http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it/

Pubblicato il 29/11/2009 alle 18.2 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web