Blog: http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

Mo' se vuoi l'assoluzione... ( di Stefano Olivieri)

 

Questa davvero non me la voglio perdere per tutto l'oro del mondo, sarà una delle puntate più ghiotte di questo governo della fiction. Ricapitoliamo : L'Utilizzatore finale sferra l'attacco ai suoi nemici muovendo all'impazzata le sue pedine. Prima si autoinvita alla Perdonanza dell'Aquila, per incontrare il segretario di Stato Vaticano. Poi attacca Repubblica querelando le dieci domande ( ma si può querelare una domanda  ? Mah...), infine attacca Boffo, direttore dell'Avvenire secondo la logica certosina del "siamo tutti porcelloni".

Il risultato è inaspettato per il cavaliere : il Vaticano stoppa tutto e contrattacca. Niente cena con Bertone e giù sante bastonate sul presidente e sul Giornale di Feltri. Il cavaliere è sgomento, vede il pubblico dei suoi telespettatori cattolici allontanarsi all'orizzonte, e allora chiama i suoi bravi. Con la scusa che anche il Carroccio ha più di qualche incomprensione con il Vaticano ( non è più  la Lega della Pivetti...)  sul tema dell'immigrazione, spedisce Bossi e Calderoli oltre Tevere.

  Io personalmente non sono fra quelli che inseriscono disinvoltamente la Chiesa nella folta schiera dei tanti ricattatori del premier, ma è fuor di dubbio che il governo pur di ricucire il solito problema personale di Berlusconi sarà disposto a cedere molto al Vaticano, e fra breve si dovrà (ri)discutere di pillola abortista e di coppie di fatto. Bioetica laica addio, perfino un baciapile come Rotondi lo ha annotato.

Comunque adesso i due bravi leghisti busseranno, a meno che il cavaliere non ci ripensi, a piazza San Pietro, e immaginatevi che cosa potrà succedere. Della serie : due elefanti imbizzarriti in una cristalleria...

Intanto il nostro sfortunato paese va in rovina.


Stefano Olivieri
 http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it/ 

Pubblicato il 30/8/2009 alle 10.35 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web