Blog: http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

G8 SENZA DONNE ? (di Stefano Olivieri)

 

“Siamo profondamente indignate, come donne impegnate nel mondo dell’università e della cultura, per il modo in cui il presidente del Consiglio italiano, Silvio Berlusconi, tratta le donne sulla scena pubblica e privata.

Non ci riferiamo solo alle vicende relazionali del premier, che trascendono la sfera personale e assumono un significato pubblico, ma soprattutto alle modalità di reclutamento del personale politico e ai comportamenti e discorsi sessisti che delegittimano con perversa e ilare sistematicità la presenza femminile sulla scena sociale e istituzionale. Questi comportamenti, gravi sul piano morale, civile, culturale, minano la dignità delle donne e incidono negativamente sui percorsi di autonomia e affermazione femminili.

Il controllo che Berlusconi esercita sulla grande maggioranza dei media italiani, in spregio a ogni regola democratica, limita pesantemente le possibilità di esprimere dissenso e critica. Risulta difficile, quindi, far emergere l’insofferenza di tante donne che non si riconoscono nell’immagine femminile trasmessa dal premier e da chi gli sta intorno.

Come cittadine italiane, europee e del mondo, rivolgiamo un appello alle first ladies dei paesi coinvolti nel prossimo G8 dell’Aquila perché disertino l’appuntamento italiano, per affermare con forza che la delegittimazione della donna in un paese offende e colpisce le donne di tutti i Paesi”.

E’ il testo dell’appello firmato da Chiara Volpato, Angelica Mucchi Faina, Anne Maass, Marcella Ravenna, le 4 accademiche italiane che si rivolgono direttamente alle mogli dei capi di stato e di governo che dovrebbero partecipare al G8 organizzato in Italia.

Un segnale forte, se l’invito fosse raccolto, al premier Berlusconi e al becero maschilismo che ha sempre contraddistinto la sua condotta pubblica ( su quella privata ha già detto la sua ex moglie) di politico e di imprenditore.

Pensare che al G8 dell’Aquila si dovrebbe appunto discutere, fra l’altro, di etica pubblica. Verranno tutti nella tana del lupo.

Stefano Olivieri

http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

Pubblicato il 29/6/2009 alle 14.33 nella rubrica Etica & dintorni.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web