.
Annunci online

se sono partito ogni tanto devo pur tornare
28 settembre 2011
FIDUCIA PADANA

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ministro romano fiducia lega

permalink | inviato da Stefano51 il 28/9/2011 alle 21:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
5 luglio 2010
Caso Brancher chiuso, ora il governo pensi agli italiani (di Stefano Olivieri)
 

Si è conclusa la telenovela Brancher. Dopo averlo bene istruito il giorno prima ad Arcore, Berlusconi ha spedito sadicamente il suo uomo a rappresentare urbi et orbi quello che è certamente l'incubo più orrifico per il premier, presentarsi dimissionario addirittura in un'aula di giustizia. Brancher ha fatto il suo compitino con diligenza, prima ha comunicato di rinunciare al legittimo impedimento e poi ha dato le dimissioni da ministro. Berlusconi da capocomico naturalmente condivide la scelta, sottolineando l’altissima moralità di Brancher - …lo ha fatto per il bene del paese… - e il sipario si è finalmente chiuso anche su questa indegna vicenda.

Volevano stupirci con effetti speciali, e ci sono riusciti. Prima Scajola beneficiario di appartamenti in regalo, ora Brancher che voleva essere ministro senza portafoglio ma con il legittimo impedimento, e in più una crisi interna al PDL così grave da far impallidire – si fa per dire – la voce dell’opposizione ufficiale al governo. Un governo così dovrebbe sentirsi al capolinea e invece Berlusconi annuncia l’ennesima fiducia sulla manovra economica. Una manovra cinicamente e stupidamente strabica, che colpisce duro il lavoro dipendente, i pensionati, perfino i disabili, e ignora i ricchi e i furbetti italiani. Proprio oggi l’Istat ha confermato che ormai il disagio aggredisce anche il ceto medio, che si risparmia addirittura sulla spesa alimentare e i ricchi sono sempre più ricchi e impuniti. Come a dire che sono sempre gli stessi a raschiare il barile, mentre il presidente si vanta di aver bloccato la tassa sulle transazioni finanziarie. A favore di chi è inutile chiederglielo.

Sarebbe il caso di colpire duro adesso che la maggioranza si presenta debole. Invece Enrico Letta attacca ma ammicca anche a un governo delle larghe intese ( anche se con la condizione dell’ostracismo verso il premier). L’IDV propone come unica alternativa il ritorno al voto. Casini fa casino come al solito, un po’ di qua e un po’ di là, tanto per non perdere il vizio del grande centro che non c’è. La sinistra non c’è da un pezzo in parlamento e questo fatto sembra contribuire negativamente alla sua unificazione, i maligni potrebbero dire che quando il piatto è povero manca l’entusiasmo dei giocatori. Eppure Vendola c’è e dalla sua Puglia ha battuto diversi colpi, le “fabbrichedinichi” hanno attecchito al centro e cominciano a risalire il nord Italia, sarebbe il caso che almeno Bersani e Vendola comincino a fare qualche riflessione insieme. L’Ulivo che fu sarà pure morto, ma gli italiani che sperano in un ritorno della democrazia ci sono ancora tutti, e adesso anzi non stanno mica solo a sinistra. Per un Berlusconi che guida il governo ormai in stato di ebbrezza ( "..ghe pense mi..") serve il ritiro permanente della patente, e a comminare questa multa non possono che essere gli stessi cittadini che lo hanno votato. I tempi appaiono maturi per un cambiamento, prima lo si fa e meglio potremo affrontare la crisi che sta ammazzando il paese.

Stefano Olivieri
http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it/


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Brancher manovra fiducia

permalink | inviato da Stefano51 il 5/7/2010 alle 20:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Questo blog si presenta sotto forma di appunti personali, e come tale non segue un vero filo logico nel corso del tempo. Il presente blog non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilita’ dei materiali ivi contenuti. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7.03.2001. posizionamento sui motori ricerca



IL CANNOCCHIALE