.
Annunci online

se sono partito ogni tanto devo pur tornare
SOCIETA'
3 giugno 2009
Le farfalline di re Silvio (di stefano olivieri)

Le disegna lui, raccontano che le personalizzi una ad una. Le farfalline sono centinaia, migliaia, chi può dirlo quante ce ne siano già in circolazione, ma ciascuna delle beneficiarie di questo personalissimo e prezioso gadget sa che può mostrarlo in pubblico come un lasciapassare, un passepartout, un salvacondotto dorato che può aprire qualsiasi porta che conti.

E’ di qualche tempo fa, un po’ prima del ciclone Noemi, una illuminante intervista della direttrice dell’Unità Concita de Gregorio ad una giovane procuratrice legale che lavora da precaria in un celebre studio di avvocati di Roma. Nel corso della conversazione la giovane, di una bellezza che non lascia indifferenti, raccontava di aver partecipato più volte alle feste “del presidente” lamentandosi che, con il passar del tempo, avevano perso in qualità dei partecipanti (“le persone che contano”) essendo ormai frequentate quasi esclusivamente da “escort” ( accompagnatrici a pagamento). “Le prime volte - raccontava la giovane procuratrice - c’erano deputate, attrici, manager. Insomma persone con una professione. Adesso sono soprattutto escort e la mosca bianca sei tu che lavori”.

Concita de Gregorio le chiedeva dunque che cosa mai accadesse in queste feste, e la giovane rispondeva : “Un po’ di tutto, le solite cose per divertirsi, le cose che piacciono a lui, spettacolini….. Poi ci ha regalato la solita farfalla, le disegna lui. Eccola è questa qui. Ogni tanto incontro una che non conosco con la farfalla al collo e penso ma guarda, anche lei. Una volta, con una, ce lo siamo anche dette: anche tu?”.

Probabilmente la stessa farfalla era disegnata sull’invito della festa di compleanno di Noemi a Casoria. E la stessa farfallina ( ….ma quanto lavora ‘sto gioielliere di fiducia ? Riesce ogni tanto a fare un giorno di ferie ?..) pare sia il gadget previsto per tutte le fortunatissime che hanno avuto e avranno il privilegio di partecipare a una delle numerose feste in costa smeralda, a villa Certosa.

Ci ho pensato su, perché proprio una farfallina. Il gentlemen’s agreement di Silvio mi suggerirebbe il facile doppio senso che nella nostra lingua si da al leggiadro insetto, quando lo si riferisce ad una ragazza, soprattutto se avvenente. Poi ho riflettuto anche sull’ipotesi evoluzionistica, dal momento che la farfalla prima di diventare tale è un banale bruco molliccio e poi una ancor più repellente e immobile crisalide. Ecco, re Silvio potrebbe forse voler sottintendere questo, che con il suo semplice tocco è in grado di trasformare una banalissima crisalide in una splendida farfallina, pronta a spiccare il volo da un reality all’altro, a saltare di fiore in fiore finchè, se è abbastanza brava, raggiungere addirittura la poltrona di deputato o di ministro.

Tutti ragionamenti validissimi, finchè non mi è capitato sotto gli occhi il logo di playboy, la più famosa e blasonata rivista per soli uomini diretta dal leggendario Hugh Heffner. Quel papillon sotto l’icona della coniglietta mi ha fatto rabbrividire e all’improvviso ho capito. Ho ripensato al vecchio Hugh in accappatoio circondato dalle sue conigliette e alle foto – quelle finora note alla stampa..- di re Silvio a villa Certosa, abbrancicato su una panchina alle sue amichette. Ecco l’approdo. E lì e soltanto lì che Silvio vuole arrivare, altro che larve e bruchi. Che si sbrighi allora, perché se aspetta un altro po’ la sua rivista dovrà chiamarla Plaid boy.

Stefano Olivieri
http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it/

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Questo blog si presenta sotto forma di appunti personali, e come tale non segue un vero filo logico nel corso del tempo. Il presente blog non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilita’ dei materiali ivi contenuti. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7.03.2001. posizionamento sui motori ricerca



IL CANNOCCHIALE