.
Annunci online

se sono partito ogni tanto devo pur tornare
2 novembre 2010
MARONI LANCIA LA TESSERA DELLA TIFOSA (di Stefano Olivieri)


Pressato dai cronisti sulle responsabilità della questura di Milano intorno al caso Ruby, Il ministro Maroni esce allo scoperto e dopo la tessera del tifoso lancia la "TESSERA DELLA TIFOSA" , iniziativa in sinergia con il ministro per le pari opportunità. E' una novità esclusiva del nostro paese e ha lo scopo preciso di avvicinare le giovani donne e di bell'aspetto alle pratiche sportive di gruppo.

la tessera non sarà per tutte e per averla toccherà superare due prove, come a scuola : una prova orale presso la regione Lombardia ( esaminatrice : la consigliera regionale igienista dentale Nicole Minetti) e una prova scritta in sede ancora da definire fra villa Certosa e palazzo Grazioli. le candidate alla tessera che supereranno entrambe le prove parteciperanno a un saggio finale di bungabunga prima di ottenere l'ambita card.

La tessera della tifosa in particolare prevede grandi agevolazioni in caso di eventi particolari come appunto un incontro internazionale di bunga bunga : per le detentrici della tessera, da richiedersi anche direttamente online al sito www.lelemoraorg.bung , è previsto l'ingresso gratuito anche se minorenni, extracomunitarie, senza permesso di soggiorno e persino carcerate. Inoltre, anzichè fare il biglietto, saranno rimborsate con settemila euro.

Stefano Olivieri
http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it
POLITICA
1 novembre 2010
SE VA VIA SILVIO ( di Stefano OLivieri)

Berlusconi è autorizzato a fare gli scongiuri ma il problema è concreto, così come il rischio di una crisi di governo. La bomba Ruby bunga bunga, sebbene scoppiata con cinque mesi di ritardo, potrà fare saltare l’esecutivo se Gianfranco Fini lo riterrà necessario. Al cinema Adriano il capo di FLI è stato categorico : se Berlusconi ha davvero fatto pressioni per fare liberare Ruby, deve dimettersi. E poiché quelle pressioni ci sono state eccome, più di qualcuno ha cominciato il conto alla rovescia per la fine della legislatura.
 
Anche perché il nodo sul piatto è proprio quello della giustizia. Pensare che il 27 di maggio il premier, prima di dedicarsi alla beneficenza serale, tuonò contro lo sciopero dei magistrati che non gradivano la sua “riforma” della giustizia. Un gran brutto giorno quello, era il periodo in cui parlava Spatuzza e il premier era nervosissimo, perfino gli amici industriali restarono freddi quando propose loro di sostituire il dimissionato Scajola con la Marcegaglia. Chi lo conosce dice che lui somatizza le tensioni in modo del tutto particolare, forse per questo motivo alla fine del 27 di maggio è partita la telefonata per Ruby.
 
E’ lecito a questo punto dedicarsi a scenari che non sono più tanto fantascientifici, ma che possono farci trovare impreparati quanto agli esiti di una possibile capitolazione del padre padrone del PDL. Un partito – il primo partito del paese – creato direttamente dal cavaliere ( con il – diciamo così – consenso informato di Fini ) e che da lui dipende al 100 %, anche grazie al porchettaro Calderoli. Se va via lui sarà una caporetto : lo sbandamento, se non addirittura il sommovimento del PDL è da mettere in conto. Berlusconi non ha la tempra del leader di opposizione, soprattutto non avrebbe più lo scudo dell’immunità, cosa per lui enormemente più importante, e nel caso la situazione precipitasse potrebbe anche decidere di – ehm – scomparire dalla scena, come già fece qualcun altro un po’ di anni fa. Ma prima di farlo, vorrei tanto potermi sbagliare ma temo sarà così, non esiterà a scatenare la guerra civile pur di restare al suo posto. Tutti i regimi, da che mondo è mondo, approfittano della confusione per aumentare la loro stretta.
Italiani state all’erta.
 
Stefano Olivieri

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. crisi di governo bunga bunga

permalink | inviato da Stefano51 il 1/11/2010 alle 19:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
29 ottobre 2010
COME FARE PER AVERE 150MILA EURO IN TRE MESI ( di Stefano Olivieri)
 

All’Italia che arranca non poteva mancare che questo messaggio subliminale. Il premier è buono e aiuta chi ha bisogno, purchè sia giovane donna (possibilmente molto giovane) e abbia – aggiungiamo noi – un bel paio di cosce, due labbra morbide e tutte le altre cosine al posto giusto.

Siamo i cittadini di un paese dove più di un giovane su quattro è disoccupato, ci sono fabbriche e stabilimenti che chiudono, operai disperati che non riescono più a guardare negli occhi moglie e figli per la vergogna, e il premier salva una ninfetta dalla galera per giocare a bunga bunga con lei nella sua reggia. Costo dell’operazione : una telefonata alla questura di Milano con annessa omerica balla ( la giovanissima è nipote di Mubarack !!!) e centocinquantamila euro (dicansi 150.000 euro) elargiti in tre mesi alla fanciulla. E poi ci sarebbe anche il gadget della fiammante Audi R 8, una vettura da 112mila euro, che non sappiamo se inclusa nella regalìa trimestrale, se così non fosse si arriverebbe a quasi 300mila euro, diciamo 600 milioni delle vecchie lire, per fare bunga bunga con una diciottenne mentre il paese annaspa.

Questo il messaggio subliminale che al di là di indagini, smentite e ritrattazioni, alla fine emerge da questa storia. Per salvarsi dalla tempesta e non annegare occorre soltanto afferrare il salvagente giusto, quello del miliardario affetto da priapismo senile. Del resto, già un po’ di tempo fa, a una giovane (e bella) precaria Berlusconi aveva sorriso e aveva consigliato, come soluzione ai suoi problemi, di prendere all’amo il giglio di un miliardario. E non è stato del tutto sincero, perché avrebbe dovuto aggiungere che sarebbe stato ancora meglio farsi prendere all’amo direttamente dal miliardario ultrasettantenne. E poi farci bunga bunga (trenino anale, per chi non lo sapesse).

Voglio vedere quando e se e quando il PD presenterà in parlamento una mozione di sfiducia per indegnità morale del premier, perchè tutto il mondo ci sta già ridendo dietro. Voglio vedere se e quando Frattini scriverà una lettera di scuse al governo egiziano per questa brutta storia. Se non trova le parole giuste, consiglierei di allegare il certificato medico redatto a suo tempo per il premier dalla sua ex moglie : “Non posso stare con un uomo che frequenta le minorenni, Ho cercato di aiutare mio marito, ho implorato coloro che gli stanno accanto di fare altrettanto, come si farebbe con una persona che non sta bene. E’ stato tutto inutile”.

Stefano Olivieri

http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. crisi ruby priapismo senile bunga bunga

permalink | inviato da Stefano51 il 29/10/2010 alle 13:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Questo blog si presenta sotto forma di appunti personali, e come tale non segue un vero filo logico nel corso del tempo. Il presente blog non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilita’ dei materiali ivi contenuti. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7.03.2001. posizionamento sui motori ricerca



IL CANNOCCHIALE