.
Annunci online

se sono partito ogni tanto devo pur tornare
23 luglio 2011
NORVEGIA, LA JIHAD DI CASA NOSTRA ( di Stefano Olivieri)

STRAGE IN NORVEGIA - Comunicazione di servizio per i piromani di casa nostra Feltri e Belpietro: il loro attentatore islamico è alto, biondo e norvegese, si chiama Anders Behring Breivik, ha 32 anni ed è "cristiano fondamentalista" vicino ad ambienti dell'estrema destra. Ancora una volta i giornali di casa Berlusconi hanno dimostrato leggerezza estrema - direi nulla - nella verifica delle fonti. A Belpietro e a Feltri è bastata la rivendicazione di un anonimo gruppo jihadista ( che evidentemente sperava nella morte dell'attentatore per rivendicare la strage senza essere smentito) e sono partiti in tromba con titoli a 4 colonne.

Cari Belpietro e Feltri, anche il vostro è terrorismo, pericoloso quanto ottuso. In certe situazioni occorre prudenza, molta prudenza. Per rispetto alle vittime, prima di tutto. Per rispetto al paese che è stato colpito, e al suo governo. Infine per rispetto ai vostri stessi lettori, che con tutta evidenza non godono della vostra stima se li trattate in questo modo.

Vorrei ricordarvi che in questo periodo il Nord Africa presenta quattro, cinque nazioni che da pochissimo si sono liberate - o si stanno liberando - di regimi oppressivi e dittatoriali e si trovano su quel delicatissimo crinale che è il passaggio dall'oppressione alla democrazia. E su questi paesi incombe l'interesse, inutile nasconderlo, della Jihad islamica, che tuttavia non rappresenta l'Islam. Islam significa pace, come testimoniano fra l'altro le centinaia di migliaia di pacifici lavoratori islamici che lavorano e vivono nel nostro paese.

Gettare benzina sul fuoco come fate voi è un atto criminale e criminogeno. Siete voi il vero pericolo per la democrazia. Cavalcare  l'odio verso il diverso e la paura della gente in un momento come questo, molto delicato anche per il nostro paese, fa evidentemente comodo a un governo incapace a cui i vostri quotidiani sono legati non solo dalla politica. Speculare sull'orrore e sulla morte non è da giornalisti, non è neanche da uomini.

Stefano Olivieri

http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

 

15 gennaio 2010
FELTRI E’ USCITO DI TESTATA ? (di Stefano Olivieri)
 

Il Giornale e Libero, due quotidiani ben più che amici del premier, oggi lo impallinano sul suo dietrofront clamoroso nel tema fiscale. Feltri in particolare da un bel po’ di tempo – direi da quando ha ripreso la guida del Giornale – si mette spesso di traverso con i suoi articoli, attaccando per la verità più spesso Fini che il cavaliere, ma insomma creando problemi nella compagine governativa.

Feltri è uscito di testata ? Vuole mettersi in politica anche lui ? Macchè. Feltri esegue, così come Belpietro, pedissequamente gli ordini del capo. Il popolo affamato preme ai confini del palazzo imperiale e a corte cominciano a farsi strada trame segrete, complotti di palazzo. L’imperatore lo sa e ha chiamato a raccolta le sue guardie scelte, dando un ordine preciso : quando vedete che i miei si agitano troppo, fate casino. Re Ferdinando avrebbe detto “Facìte ammuìna”, ma il linguaggio di Silvio è ben più diretto.

Insomma quando serve i giornali sparano forte senza prendere la mira, tanto Silvio è invincibile e ha già abituato il popolo alle sue smentite. Però vuoi mettere la scena, il giornale di famiglia che lo mette in croce mentre l’opposizione blatera di assenza di democrazia ?

Niente di nuovo sotto il sole. Altro che fuoco amico, questo è l’ennesimo incendio di Nerone Berlusconi, che non esita a incendiare l’Italia per salvare se stesso.

Stefano Olivieri

http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tasse Feltri Belpietro fuoco amico

permalink | inviato da Stefano51 il 15/1/2010 alle 10:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Questo blog si presenta sotto forma di appunti personali, e come tale non segue un vero filo logico nel corso del tempo. Il presente blog non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilita’ dei materiali ivi contenuti. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7.03.2001. posizionamento sui motori ricerca



IL CANNOCCHIALE