.
Annunci online

se sono partito ogni tanto devo pur tornare
17 marzo 2010
ELEZIONI AL BUIO (di Stefano Olivieri)
 

Si è già capito, al prossimo voto regionale l’Italia ci andrà giocando a mosca cieca. Gli elettori senza informazioni sui programmi, senza dibattiti televisivi, senza neanche le promesse tribune elettorali in sostituzione, dovranno da qui al 29 trovare la via del voto da soli, a occhi chiusi, spintonati in continuazione da cortei e manifestazioni, storditi dalle urla di chi stando al governo, dopo aver chiuso le tv e mandato gli ispettori a Trani, ora invita a scendere in piazza per il diritto alla privacy (mai sentita una cosa del genere, è proprio vero allora che la politica sta cambiando..).

Elezioni faidatè insomma, e chi non saprà industriarsi e deciderà di restarsene a casa o magari andare al mare ha già illustri approvazioni, come quella di Montezemolo, che aspetta anche lui al varco con la sua formazione Italiafutura. Si fonderà con quella di Fini, dopo il voto ? Chi lo sa, tutto è ormai possibile, ogni congettura, nel buio totale in cui sono lasciati i cittadini elettori, merita credito.

Berlusconi però resta lo stesso molto preoccupato. Perché questo buio in realtà mortifica la sua esigenza di verificare il flusso di amore proveniente dai suoi elettori. E lui stesso vorrebbe dare, dare, dare di tutto e di più, perché un regalino, anche farlocco ma molto bene incartato fa sempre la sua porca figura, ha sempre il suo valore se consegnato un paio di giorni prima del voto. Ma l’ICI è stata tolta, i rifiuti di Napoli sistemati a dovere e anzi ricominciano a spuntare, gli aiuti a disoccupati e cassintegrati già finiti (anche perché le regioni hanno terminato i soldi da anticipare). Potrebbe lanciare il piano gnokka per i giovani, ti iscrivi e voti PDL e ti diamo un kit gratuito di 20 voucher (buonignokka) da consumare al Salario sportvillage, scegliendo nell’elenco di 350 escort già noto. Potrebbe regalare un bonus energia alle popolazioni italiane nel cui territorio saranno costruite, con tanto di vigilanza armata a spese nostre, le nuove (???) centrali nucleari. Grazie all’innovazione infatti le popolazioni limitrofe ai siti nucleari diverranno fosforescenti e non avranno bisogno di alcuna illuminazione notturna.

Ma in realtà il premier è a corto di idee perché Tremonti gli ha aperto il borsellino statale mostrandogli il vuoto assoluto : la botte è stata raschiata a dovere e se Berlusconi vuol davvero fare regali, li deve fare di tasca sua. Poveretto, fra l’assegno di mantenimento alla moglie e il debito con De Benedetti ha già un sacco di buffi da riparare, se ne lamenta perfino in una telefonata intercettata. E’ proprio disperato, che aspettiamo ad aprire una colletta per lui e per il ministro cloquard Tremonti, precipitato da 4,5 milioni di euro dichiarati nel 2007 ( ammàppela quanto guadagnano i commercialisti) a 39mila euro nel 2008.

Berlusconi ha chiesto 500mila innamorati a piazza san Giovanni il 20 marzo. Ma non saranno troppi per lui ? Si vede che Scapagnini lo ha ben rifornito di caramelline azzurre.

Stefano Olivieri

http://democraticoebasta.ilcannocchiale.it

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Questo blog si presenta sotto forma di appunti personali, e come tale non segue un vero filo logico nel corso del tempo. Il presente blog non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilita’ dei materiali ivi contenuti. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7.03.2001. posizionamento sui motori ricerca



IL CANNOCCHIALE